Annunci di Lavoro

Consigli

Tutti i consigli necessari per l'acquisto di uno scooter che soddisfi le vostre esigenze

Quando decidete di acquistare il vostro scooter dovete tenere in considerazione diversi elementi, dal design e dagli accessori al motore, studiato per un semplice uso cittadino oppure adatto a percorsi extraurbani; nel primo caso si andrà a cercare uno scooter leggero e di piccola cilindrata mentre nel secondo uno scooter dotato di una buona accelerazione e potenza.

Pertanto è necessario che pensiate per prima cosa al genere di utilizzo che volete fare del vostro mezzo; per capire quale scooter è più adatto al vostro stile di guida, sarebbe utile una praticissima prova su strada (vi sono diverse concessionarie che sono disposte a sottoporre il motociclo a questo test). Per quanto riguarda il design, c'è l'imbarazzo della scelta: da scooter sobri dall'estetica più raffinata che assicurano comfort e facilità di impiego a quelli più aggressivi, solitamente usati dai giovani, dal design aerodinamico. Sono tutt'oggi numerosi gli amanti della leggendaria Vespa anni Sessanta recentemente riproposta sul mercato da diversi produttori in chiave moderna.
Per coloro che fanno del proprio scooter un uso 'classico', non è da trascurare la presenza di un vano portaoggetti dove possono riporsi documenti e quant'altro serva all'attività lavorativa.
Se per voi tutto ciò che concerne il motore è a dir poco incomprensibile, sappiate che i dati da tenere maggiormente più in considerazione sono la potenza, ossia i Kw (1 Kw = 1,3596216 cavalli vapore europei), su cui viene calcolato il costo della tassa di circolazione, l'accelerazione e il consumo.

E' utile sapere che il motore può avere un funzionamento con ciclo a due tempi oppure a quattro tempi: la differenza sostanziale tra essi, lasciando da parte qualsiasi tipo di spiegazione ai più oscura, sta nel fatto che i motori a due tempi sono più leggeri e compatti oltre che semplici da costruire rispetto ai quattro tempi e sono dunque più diffusi nella categoria 50 cm³. Inoltre questi consumano una buona quantità di carburante e inquinano più di un quattro tempi.
Ultimo particolare non irrilevante in merito alla prevenzione dell'inquinamento atmosferico è il tipo di omologazione anti-smog: gli attuali scooter devono essere omologati Euro 3, pertanto  sono caratterizzati da requisiti di controllo delle sostanze inquinanti alquanto avanzati.

Non dimenticate di sottoporre a revisione il vostro scooter; il termine ultimo è calcolato dalla data di immatricolazione o da quella dell'ultima revisione effettuata. Essa può essere compiuta nelle officine autorizzate oppure presso la sede della motorizzazione civile. Se la suddetta revisione non venisse effettuata, si corre il rischio di andare incontro ad una sanzione amministrativa e al ritiro della carta di circolazione. Chi circola in autostrada con scooter non in regola con la revisione, è invece soggetto al fermo del mezzo e al pagamento di una multa.